Comunicato Stampa

QVC, una community attenta alla sostenibilità

In occasione della Giornata della Terra, QVC ha divulgato i risultati di una ricerca sulle attitudini green delle proprie Clienti e le numerose iniziative concrete che ne confermano l’impegno ad essere un retailer sempre più sostenibile

 

In occasione della Giornata della Terra, QVC, ha diffuso i risultati di una ricerca svolta tra le proprie Clienti per sondare l’importanza della sostenibilità nell’orientare le scelte di acquisto.

Il sondaggio, condotto in Italia, UK e Germania, tratteggia il profilo di una clientela particolarmente attenta e consapevole. In particolare, in Italia si registra un particolare interesse nei confronti delle origini e delle caratteristiche dei prodotti, con ben il 96% delle clienti che dichiara di essere interessata a ricevere sempre più informazioni relative ai prodotti (contro il 79% in UK e l’82% in Germania).

A partire dalla categoria beauty, dove le clienti QVC cercano prodotti non testati sugli animali e riciclabili (72% delle italiane). Anche le caratteristiche vegane risultano essere un fattore importante nel guidare all’acquisto di quasi la metà delle italiane (45%, rispetto al 36% delle tedesche e il 26% delle inglesi). Ancora, più della metà delle clienti acquista già prodotti per l’igiene ricaricabili o riutilizzabili, ad esempio sapone per le mani o gel doccia, e il 94% delle italiane considera questo elemento importante per la scelta.

Una sensibilità e un interesse crescenti per la sostenibilità cui QVC risponde con una ricerca di prodotto sempre più attenta e un’intera sezione dedicata alla Bellezza Che Ama Natura che offre una ricchissima gamma di cosmetici naturali, prodotti con packaging in metallo riciclabile, e ancora shampoo solidi plastic free o coppette mestruali riutilizzabili.

Quando si tratta di articoli per la casa, invece, la motivazione più importante delle clienti dei 3 mercati analizzati riguarda le condizioni di lavoro e le produzioni eque (97% Italia e UK, 99% Germania). Più in particolare, per le italiane la provenienza made in Italy (98%) e la presenza di materiali naturali (99%) sono oggi fattori di primaria importanza per l’acquisto di prodotti per la casa, così come l’interesse nei confronti di marchi indipendenti e piccole imprese locali (96%). Anche in questo caso, le proposte sostenibili e a filiera corta di QVC per l’amplissima categoria Casa non mancano, con una sezione Una Casa che Ama la Natura ricca di prodotti tessili in fibre naturali, detergenti da estratti vegetali, oggetti ricavati (anche) da materiali riciclati e tanti marchi italiani di qualità selezionati con estrema cura.

Le clienti italiane valutano positivamente l’impegno di QVC per la sostenibilità: la community dichiara di avere una percezione di QVC come retailer sostenibile (70% delle intervistate).

Un risultato incoraggiante che premia l’impegno di QVC, che oltre all’importante aspetto della selezione dei prodotti più adeguati, si esprime con tante iniziative aziendali volte a ridurre l’impatto energetico diretto.

Un percorso iniziato fin dall’arrivo in Italia e divenuto ormai imprescindibile negli ultimi anni: QVC, infatti, si è impegnata fin da subito a rendere “green” le proprie sedi a Brugherio e Castel San Giovanni grazie all’implementazione delle più recenti tecnologie energetiche, oltre a farsi promotrice di comportamenti virtuosi nella quotidianità di tutti i dipendenti con speciali iniziative che permettono di coltivare una reale cultura di sostenibilità ambientale.

Gli importanti accorgimenti per la sostenibilità di QVC riguardano innanzitutto l’aspetto logistico e hanno portato ad una riduzione del 20% di emissioni di CO2 rispetto al 2018 (da un valore di 225,39 registrato allora ad un 179,79 nel 2020), con un obiettivo per il 2021 di un ulteriore decremento di 1,31.

Un risultato reso possibile grazie ad un complesso di interventi specifici che hanno riguardato principalmente la revisione completa dei materiali e l’ottimizzazione degli imballi per le spedizioni – oggi realizzati al 100% in cartone riciclato – l’eliminazione dei materiali riempitivi e la sostituzione dei porta documenti in plastica all’esterno dei pacchi con porta documenti in carta, oltre che l’introduzione di gabbie metalliche riutilizzabili al posto delle pallbox di cartone per il trasporto dei pacchi pronti per la spedizione.

Altre iniziative significative riguardano infine la vita negli uffici e negli studi di QVC dove l’impegno per la sostenibilità  ha portato all’introduzione del servizio di navetta aziendale con mezzo elettrico e all’installazione delle colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici dei dipendenti, così come agli accorgimenti per limitare l’utilizzo della plastica in ufficio – sostituita con bicchieri di carta per il caffè e borracce per l’acqua – e a misure diverse per limitare lo spreco di energia (sensori presenza per lo spegnimento automatico delle luci dei bagni, spegnimento automatico di tutte le luci durante la notte, pannelli solari per circuito acqua sanitaria) e di carta (asciugamani ad aria nei bagno e campagna di sensibilizzazione che invita a stampare pensando all’ambiente).

Altro
Carica più contenuti (+6)

Seguici sui social

Stai per essere collegato a